Informativa breve sui cookie

Ritirare i capi estivi per l’inverno

Comment

Casa
Ritirare i capi estivi  per l'inverno

Ritirare i capi estivi è uno dei compiti all’inzio dell’autunno. Prima di ritirare i capi estivi negli armadi essi devono essere  selezionati, in modo da decidere se c’è qualcosa da eliminare.Prima di ritirare i capi estivi per l’inverno dobbiamo provvedere a lavarli bene.  Il lavaggio può essere effettuato in lavanderia per quelli più delicati, come per esempio le giacche di lino, o a casa. In questo secondo caso è fondamentale verificare le indicazioni riportate sull’etichetta e controllare che non vi siano delle macchie.

Ritirare i capi estivi e per il mare

Per ritirare i capi estivi facciamo una cernita e diamo cura ai costumi da bagno che possono essere messi a bagno in acqua tiepida, sapone delicato e poi sciacquati. I costumi  oppure possono essere lavati in lavatrice scegliendo un programma specifico. Le borse da mare devono essere prima scosse molto accuratamente così da eliminare tutta la sabbia e poi lavate, facendo attenzione a non usare acqua calda, a meno che non si tratti di tessuti resistenti.

Tra i capi estivi da ritirare ci sono anche  i giubbotti leggeri. Questidevono essere ritirati dopo una rinfrescata. Prima di metterli via è bene che vengano sistemati su una gruccia sufficientemente larga ed in grado di non alterare la piega delle maniche.

Le giacche, sia femminili che maschili, sono fra i capi estivi da ritirare molto delicati perché hanno bisogno di un lavaggio ad hoc. Inoltre, per evitare possibili deformazioni devono essere riposte lasciando sufficiente spazio fra una e l’altra. Un consiglio utile è alzare il colletto, abbottonarle e proteggerle con le apposite buste trasparenti che, molto spesso, sono anche profumate.

Per ritirare i capi estivi è importante, per quanto riguarda le camicie, è che vengano appese piuttosto che piegate.

Ritirare i capi estivi: pulizia degli armadi

Al cambio del guardaroba è fondamentale svuotare completamente gli armadi e pulirli in modo da togliere eventuali tracce di muffa o di cattivo odore. Dopo aver spolverato con un panno morbido sui mobili più resistenti si può procedere utilizzando una soluzione di acqua tiepida ed ammoniaca oppure di acqua tiepida e aceto di vino bianco. Se l’armadio è di legno o di un altro materiale delicato bisogna attenersi alle indicazioni del produttore oppure scegliere un prodotto specifico facilmente reperibile al supermercato e nei negozi di saponi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>