Informativa breve sui cookie

Carciofi e benessere del corpo

Comment

Cucina Curiosità Uncategorized
Carciofi e benessere del corpo

I carciofi sono conosciuti ed utilizzati dall’uomo sin dalle epoche più remote. Spinosi oppure no dei carciofi si utilizza l’infiorescenza. Tonici e drenanti i carciofi accelerano l’eliminazione delle tossine e favoriscono la digestione.

Si trovano in commercio fino alla primavera inoltrata e vengono coltivati in molte regioni italiane, alcune delle quali hanno ottenuto speciali riconoscimenti.

Carciofi e salute

Contengono buone percentuali di proteine ed acqua e pochissimi grassi. Sviluppano circa 30 calorie ogni 100 grammi e sono molto sazianti perché hanno molte fibre. Apportano minerali come ferro, magnesio, calcio, potassio e rame. Le vitamine dei carciofi sono le vitamine del gruppo B, la A, la vitamina K e la C.

Questi ortaggi sono salutari per il loro contenuto di antiossidanti, inulina e cinarina, responsabile del tipico sapore amarognolo. L’inulina è una fibra preziosa che può favorire il controllo dei valori della glicemia e del colesterolo.

Invece, la cinarina stimola la produzione del fegato ed il suo stato di salute.

Aiutano a contrastare la stitichezza, migliorano la secrezione biliare, sono depurativi e drenanti.

Carciofi, come consumarli

I carciofi si consumano cotti e crudi, per esempio in pinzimonio o in insalata. Il loro sapore ferroso ed intenso si abbina a molti ingredienti tipici italiani come la bottarga di muggine, il formaggio pecorino oppure il miele.

Possono essere cucinati ed accompagnati a pesce e carne oppure impiegati per condire pasta, riso ed altri cereali. Sono versatili e si impiegano per zuppe e minestre ma anche vellutate e frittate.

Per evitare che anneriscano e che ridurne l’amaro, prima della cottura vengono immersi in acqua arricchita con gambi di prezzemolo o succo di limone.

Si prestano ad altri metodi di conservazione come il sott’aceto ed il sott’olio. Inoltre sono facili da congelare, preferibilmente dopo averli velocemente scottati.

I carciofi interi possono essere conservati per qualche giorno immergendo i gambi in un recipiente di acqua. Oppure si possono tenere a temperatura ambiente, al riparo dalla luce solare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>