Informativa breve sui cookie

Lavanderia self in campeggio? Si può, basta un container!

Comment

Giornata
399container-2879154_1280

Uno dei problemi principali degli uomini soli che vanno in campeggio è quello di lavare i propri capi di abbigliamento; l’acqua a disposizione, lo scarico dei detersivi, e la fatica di lavare a mano tutti i capi di abbigliamento, sono i fastidi che attanagliano chi decide di passare le proprie ferie in campeggio. Per ovviare a tutto questo, basterebbe semplicemente una lavanderia a gettoni, ma in certi luoghi le normative edilizie e paesaggistiche vietano la costruzione di opere murarie stabili, e dunque rendono impossibile il servizio di una lavanderia self service.

Ma una soluzione esiste: quella di installare una lavanderia in un container mobile.

Questa tipologia di lavanderie sono facilmente trasportabili e installabili e sono utili non solo per i campeggi ma per le altre situazioni dove la legge vieta la costruzione di alcun tipo di fabbricato. È un ottimo settore dove poter investire, in quanto è un settore ancora non sviluppato.

Lavanderie in container: come funzionano?

Un container di questo tipo è già equipaggiato con tutti i macchinari automatici necessari, lavatrici ed essiccatori, è tutto pronto per l’uso, infatti è necessario sono il collegamento dell’impianto elettrico e degli impianti idraulici.

È una lavanderia a gettoni a tutti gli effetti, solo che ha il vantaggio di essere mobile.

Appena sono terminati i lavori di collegamento, la lavanderia è pronta e funzionante sia per lavare che per asciugare i capi d’abbigliamento dei propri clienti.

Questi container, come una lavanderia self service tradizionale può essere equipaggiata con i distributori automatici di detergenti, con le stirerie automatiche, con impianti di lavaggio a vapore, con lavatrici ed essiccatori di varie grandezze e capacità di carico diverse.

I vantaggi di una lavanderia self service in un container

Considerato che una lavanderia in un container, per funzionalità e prestazioni, è identica ad una lavanderia self service tradizionale posta all’interno di un fabbricato, molti si domanderanno, dov’è o dove sono i vantaggi di questa tipologia di lavanderia?

Facilissimo, la loro mobilità. La scelta del container risolve tutti i problemi che ci sono durante la fase di richiesta di permessi comunali per l’installazione e per progettazione o la ristrutturazione di un immobile. Per altro, a causa dei limiti paesaggistici, ottenere una concessione per costruire un fabbricato, anche se di piccolissime dimensioni, in un luogo come un campeggio, è una cosa quasi impossibile.

Anche in termini di tempo, partire con un attività di questo tipo è molto più veloce rispetto ai tempi di apertura di una lavanderia self service tradizionale, basta acquistare una lavanderia in un container chiavi in mano e nel giro di qualche giorno è possibile partire in questa nuova avventura imprenditoriale.

Un ulteriore vantaggio della lavanderia in container è il fatto che queste possono essere equipaggiate con gli ultimi rivoluzionario impianti di riscaldamento dell’acqua a vapore.

Questa tipologia di impianti che utilizza il vapore sia per riscaldare l’acqua per il lavaggio che per gli essiccatori, ha prestazioni superiore rispetto agli impianti di lavaggio tradizionali e ha dei costi per il consumo di energia minori. Questa tecnologi sfrutta semplicemente un piccola caldaia a gas che riscalderà l’acqua che sarà mandata in circolo per tutto l’impianto di lavaggio, sia per le lavatrici sia per gli essiccatori.

Quindi, maggior soddisfazione per i clienti che avranno un lavaggio più performante, maggiori guadagni per l’imprenditore che risparmierà sui costi delle bollette. Inoltre, questa tecnologia è utile per ovviare a quelle situazioni di emergenza dove il contratto di fornitura di energia elettrica non possa sostenere una potenze in termini di Wattaggio elevato come è richiesto per gli impianti tradizionali.

Per maggiori informazioni: http://www.dry-tech.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>