Informativa breve sui cookie

I tradimenti in Italia Ecco dove sono più frequenti

Comment

Curiosità
I tradimenti in Italia e dove sono più frequenti

I tradimenti riguardano una buona parte delle relazioni sentimentali vissute dagli italiani. Le province nelle quali i tradimenti sono in percentuale maggiore, secondo alcune statistiche, sono quelle di Fermo e di Macerata.

Quasi tutti i fedifraghi inoltre hanno ammesso di non essere pentiti ed una buona parte si aspetta di ricevere il perdono da parte del partner.

I tradimenti in Italia

I tradimenti sono molto frequenti non soltanto nelle grandi città ma anche nella provincia italiana. Le zone del nostro Paese dove il numero di infedeltà è più alto riguardano Macerata e Fermo. I dati, elaborati da uno studio dell’Ipsos per il 2017 e dal “Resto del Carlino”, hanno sottolineato che a Fermo il 39% degli intervistati ha tradito.

La fotografia scattata dall’indagine mostra che in Italia l’infedeltà è piuttosto diffusa ed arriva al 45% e un modo differente di vivere la relazione di coppia. La scappatella non è più sinonimo di un amore finito e può andare di pari passo con una felice storia ufficiale.

L’indagine si è poi soffermata sulle caratteristiche del tradimento esaminando, per esempio, il rapporto d’amore con il partner ufficiale.

I tradimenti ed amore

Il tradimento non è più considerato come un gesto totalmente inaccettabile tanto che il 43% ha affermato di aspettarsi il perdono dal partner. Il tradimento è considerato un atto gravissimo da un punto di vista morale dal 69% dei nostri connazionali. Si tratta di una media piuttosto bassa che ci avvicina a moltissimi altri Paesi europei, come per esempio la Germania.

Il pentimento sembra non essere un sentimento molto diffuso fra coloro che hanno delle avventure. Nel 73% dei casi i fedifraghi hanno ammesso di non esserlo e soltanto il 27% lo è.

Per la maggioranza degli intervistati, esattamente il 63%, è possibile provare amore per due partner nello stesso momento. Il 41% di questi ha confessato di aver vissuto delle storie parallele a carattere occasionale mentre il 21% ha instaurato una vera e propria storia duratura.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>