Informativa breve sui cookie

Scommettere sulla Serie B: consigli per principianti e spunti per giocate vincenti

Comment

Curiosità
sport

Dalla schedina giocata nella pausa pranzo alle puntate messe a segno via app, con qualche tocco sullo schermo dello smartphone: gli strumenti si sono evoluti in modo straordinario, ma l’emozione delle scommesse sui match del campionato di calcio rimane sempre la stessa.

 

L’accesa competizione tra i tanti operatori oggi presenti online ha arricchito il panorama del betting sportivo con un ricchissimo ventaglio di formule di gioco, che non riguardano più solo la Serie A o i grandi eventi internazionali, ma anche i tornei “minori”, come la serie cadetta.

La serie cadetta: una sfida da non perdere per gli amanti del betting

Con una classifica caratterizzata da una grande dinamismo, formazioni pronte a battersi fino all’ultimo per inseguire il sogno della promozione in massima serie e giovani talenti in cerca di occasioni per mettersi in mostra, i match della Serie B rappresentano un terreno di gioco molto interessante per gli appassionati di betting: quote generose e interessanti possibilità di vincita sono infatti sempre a portata di click.

 

Mettere alla prova il proprio intuito e tentare la fortuna scommettendo sugli incontri della serie cadetta non è solo un modo per rendere ancora più coinvolgenti le giornate di campionato, ma, con le dovute attenzioni, anche un passatempo potenzialmente redditizio.

Capire come impostare una strategia di gioco sicura non sempre è semplice quando si è alle prime armi e imparare ad orientarsi nella ricca offerta oggi disponibile sul web può rappresentare una sfida anche per i più esperti. Vediamo insieme qualche consiglio utile per dirimere i dubbi che assalgono tutti i novelli giocatori.

Come scommettere online in modo sicuro: la scelta del bookmaker

Il punto di partenza è semplice: prima ancora di valutare modalità di gioco proposte, convenienza delle quote e piacevolezza della grafica, occorre scegliere la piattaforma di betting online selezionando con cura quelle autorizzate dall’AAMS e ricche di informazioni su tematiche quali garanzie di sicurezza offerte agli utenti, sistemi adottati per la protezione dei dati e dei pagamenti e iniziative intraprese per favorire il gioco equilibrato.

La consapevolezza del rischio

La giocata sicura al 100% non esiste: tenere a mente questo assunto è fondamentale. Persino quando l’esito di una gara appare scontato, rimane sempre una minima possibilità che il risultato non si riveli quello atteso.

 

Per approcciarsi al gioco in modo ragionevole, occorre essere consapevoli del rischio che si cela dietro ad ogni puntata e, anzi, sforzarsi di valutarne con attenzione l’entità. Va da sé: ad un piccolo rischio corrisponde una piccola vincita in caso di vittoria, mentre al crescere della complessità della giocata, aumenta anche il possibile premio.

Il ruolo chiave del budget fisso

Tra gli accorgimenti da adottare prima ancora di registrare un’utenza su un portale di scommesse online c’è quello relativo alla definizione del budget: fissare una precisa quota settimanale o mensile per le puntate sui match della serie cadetta diventa un’importante garanzia per le finanze personali, ma anche un punto di partenza per pianificare le giocate e stabilire quale tipo di rischio si è pronti ad accettare. Molto utile, naturalmente, tenere sempre il conto dei soldi spesi e di quelli riguadagnati grazie alle vittorie: per essere certi di non sbagliare, basta compilare un file excel o utilizzare un’app ad hoc.

Consigli per interpretare le quote scommessa

Abbiamo stabilito un budget, ad esempio pari a 35 euro al mese, individuato un bookmaker affidabile e certificato e registrato un’utenza sul sito in questione. Come muoverci a questo punto?

 

Consultando il palinsesto con le partite della Serie B della prossima giornata di campionato, possiamo visualizzare le quote scommessa proposte per le tipologie di giocata più comuni, ovvero il classico 1X2, l’Under/Over il Gol/No Gol. La nozione fondamentale da tenere a mente quando studiamo i moltiplicatori proposti dal bookmaker è che la quota, di per sé, rappresenta un pronostico. All’aumentare del suo valore, infatti, cresce l’importo del proprio caso di vincita, ma diminuiscono anche le possibilità che l’esito della partita sia quello pronosticato, e viceversa.

A quote maggiori corrispondono premi più importanti e, come accennato in precedenza, rischi maggiori.

 

Vediamo un esempio pratico. Poniamo che le quote proposte per il match Perugia – Bari siano le seguenti:

 

1 (3,20)

X (1,80)

3 (4,00)

 

Possiamo calcolare la probabilità stimata dall’operatore per ciascun possibile esito dividendo 100 per il valore della quota. Così, la vittoria del Perugia è ritenuta probabile al 30% circa (100/3,20).

 

A partire da questa semplice analisi delle quote, è possibile sperimentare un primo semplice metodo di gioco, efficace nel limitare le perdite in caso di sconfitta e, allo stesso tempo, perfetto per ottenere vincite soddisfacenti in caso contrario. La strategia consiste nell’effettuare una giocata multipla su più eventi, puntando una piccola somma su quote basse, che offrono un’elevata chance di vittoria.

 

Ad esempio, puntando su 4 quote pari a circa 1,50 (possibilità di vincita 66%), si ottiene una quota complessiva equivalente a 5 (1,50·1,50·1,50·1,50). Così, anche una giocata di soli 10 euro (un terzo del nostro budget mensile) ci consente di arrivare a guadagnare fino a 50 euro.

Come studiare il campionato di Serie B

Le quote sono un indicatore attendibile, ma senza dubbio non si tratta dell’unico elemento da tenere in considerazione: i bookmaker, pur osservando le norme che regolano la quotazione degli eventi sportivi, possono ritoccare e aggiornare i valori proposti tentando di orientare le scelte dei giocatori.

 

Fondamentale è avere sempre una buona visione d’insieme sull’evento, o gli eventi, sui quali si sceglie di scommettere: conoscere le dinamiche della Serie B, i punti di forza e le debolezze delle formazioni protagoniste, la classifica, gli obiettivi inseguiti dai singoli club e, ovviamente, lo stato di forma delle squadre e i risultati conseguiti nelle ultime gare consente di ragionare esattamente come fa il bookmaker al momento di stilare le quote e di esprimere pronostici sempre più precisi e attendibili. Grandi piattaforme dedicate al betting online, come SNAI.it, dedicano ampio spazio a notizie, statistiche e risultati del campionato di Serie B proprio nell’ottica di offrire un servizio a tutto tondo ai loro utenti e trasformare le puntate in una questione di conoscenze tecniche ancor prima che di fortuna.

 

Seguire da vicino il campionato diventa così un elemento imprescindibile. Il consiglio in più? Guardare le dirette delle gare più importanti e informarsi sui giornali e i portali online di settore è un ottimo punto di partenza, ma oggi le indiscrezioni e le notizie flash corrono sui social, dunque assicurarsi di seguire pagine e profili di calciatori, commissari tecnici e club può davvero aggiungere una freccia al nostro arco.

 

L’obiettivo in questo caso è semplice: essere sempre sul pezzo e pronti a battere sul tempo i gestori, ad esempio puntando su quote molto alte pochi minuti prima che queste crollino (ispirandosi al cosiddetto metodo dropping odd).

Tecniche di gioco

Tanti i stratagemmi di gioco che è possibile sperimentare una volta presa la mano con i meccanismi di base delle puntate online. Tra i sistemi più semplici ed efficaci c’è quello della scommessa ripetuta: in sostanza, si punta sempre la medesima somma su una stessa quota e tipologia di giocata, con l’obiettivo di ottenere un guadagno netto o, quantomeno, di ammortizzare le perdite.

 

Nella pratica, ripetiamo la giocata vista in precedenza, scommettendo 5 euro su una quota 5 complessiva. In caso di vittoria, guadagniamo fino a un massimo di 25 euro e, con il budget che ci siamo prefissati, possiamo ripetere questo tipo di giocata per altre sei volte. Sono sufficienti due vittorie su sette per recuperare completamente quanto speso ma, ovviamente, anche con un’unica vincita aggiuntiva il bilancio diventa attivo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>