Informativa breve sui cookie

Proteggere l’auto dal sole durante l’estate

Comment

Curiosità Uncategorized vita da single
Proteggere l’auto dal sole

Proteggere l’auto dal sole ne preserva la durata e la bellezza. Esistono molti metodi per proteggere l’auto dal sole ed evitare i danni alla carrozzeria e alle parti interne. Quando non è possibile parcheggiare all’ombra è opportuno utilizzare dei rimedi specifici.

Proteggere l’auto dal sole, i consigli

Limitare l’esposizione solare della nostra automobile è fondamentale sia da un punto di vista pratico che estetico.

Il parasole è un oggetto economico indispensabile che dovrebbe essere utilizzato durante tutta la stagione calda. Riduce l’azione dei raggi su tutto il cruscotto, contribuendo fortemente a proteggere anche il volante ed i sedili.

Se si deve parcheggiare al sole è possibile sistemare un buon telo, prezioso per salvaguardare la carrozzeria ed il suo colore. Si trovano facilmente in commercio anche nei grandi supermercati.

La durata degli interni e della carrozzeria può essere migliorata da un lavaggio attento. Le parti in pelle ed in plastica si possono trattare con prodotti in grado di neutralizzare, almeno parzialmente, il deterioramento. Lo stesso consiglio vale per gli esterni che si possono proteggere applicando con regolarità una cera.

Proteggere l’auto dal sole, i danni

Lasciare le automobili al sole per parecchie ore al giorno può causare numerosi danni alla carrozzeria e agli interni. Gli effetti deleteri dei raggi solari riguardano sia le parti in plastica che di tessuto, come per esempio i sedili che possono scolorirsi molto velocemente. Troppo sole danneggia la plastica che perde colore può spaccarsi. Il pericolo riguarda anche la pelle che può fessurarsi, spaccarsi o presentare antiestetiche modifiche.

Il sole è responsabile di un precoce invecchiamento che svaluta il veicolo rendendolo meno appetibile ed interessante.

Un possibile rischio riguarda il parabrezza. Capita di sovente che entrando in un abitacolo surriscaldato si accenda immediatamente l’aria condizionata dirigendola verso il vetro. Si tratta di un comportamento potenzialmente pericoloso perché, col tempo, il cristallo potrebbe presentare delle filature dovute allo sbalzo di temperatura.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>