Informativa breve sui cookie

L’8 dicembre ponte dell’Immacolata Cosa fare

Comment

Curiosità vita da single
L'8 dicembre ponte dell'Immacolata Cosa fare

L’8 dicembre, giorno dell’Immacolata, dà avvio alla stagione turistica invernale. In previsione dell’8 dicembre organizziamo un viaggio per respirare aria di festa, sciare o visitare mostre e sagre. Questa data coincide con l’apertura dei mercatini di Natale e con l’allestimento dei presepi.

L’8 dicembre fra neve e natura

I maggiori impianti sciistici aprono in concomitanza del ponte dell’Immacolata.

A Bormio l’apertura è prevista per giovedì primo dicembre e l’8 dicembre dove oltre a sciare è possibile svolgere molte altre attività come le escursioni, le ciaspolate o delle sedute alle terme.

Per trascorrere qualche giorno nel verde si può scegliere uno dei tanti borghi e paesi montani come Bagno di Romagna o Pescasseroli in provincia di L’Aquila. Si tratta di un centro situato nel Parco nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise dove sciare ed ammirare la natura.

Invece a Subiaco, nel Lazio, oltre alle passeggiate si possono visitare importanti luoghi d’arte e di spirito come il monastero di San Benedetto e quello di Santa Scolastica.

Se si ama la montagna si può raggiungere la vicina Svizzera per concedersi una bellissima crociera sul Lago di Lugano.

L’8 dicembre, alcuni eventi

L’8 dicembre coincide solitamente con l’inaugurazione dei mercatini di Natale e di altre attività inerenti alle festività.

Proprio sabato 8 dicembre 2018 a Grado il centro storico si anima con bellissimi presepi nati dall’estro di abili artigiani. Gli allestimenti sono più di 250 e fra questi uno è galleggiante.

Coloro che amano i fumetti ed il personaggio di Mafalda possono raggiungere Casalmaggiore, in provincia di Crema. Qui, presso il museo Diotti fino al 27 gennaio 2018 è aperta una mostra dedicata a Mafalda.

Invece, a Firenze l’8 ed il 9 dicembre c’è il “Rally della fettunta”, una corsa sportiva dedicata all’olio extra vergine d’oliva e al cibo tradizionale. La gara permette di conoscere un angolo di Toscana particolarmente affascinante e suggestivo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>