Informativa breve sui cookie

Il dolore percepito da uomini e donne è differente

Comment

Curiosità vita da single
Il dolore percepito da uomini e donne è differente

Il dolore è percepito differentemente dagli uomini e dalle donne. Uno studio ha sottolineato che gli appartenenti al sesso maschile sentono maggiormente il dolore e lo ricordano con più intensità.

I risultati della ricerca permettono di trovare delle soluzioni per affrontare la sofferenza secondo il sesso di appartenenza.

Il dolore negli uomini, la ricerca

Una ricerca scientifica svolta presso l’università di Montreal e di Toronto ha svelato che gli uomini sentono maggiormente la sofferenza. Dai dati, pubblicati sulla rivista scientifica Current Biology, emerge che i maschi ricordino meglio e con maggior precisione il dolore.
Lo studio è stato condotto analizzando la percezione del dolore in donne e uomini. I partecipanti dovevano valutarne l’intensità facendo riferimento ad una scala compresa da 1 a 100. I volontari hanno affrontato varie prove, partendo da situazioni nelle quali il dolore era lieve. I risultati hanno messo in risalto che i maschi hanno una soglia del dolore inferiore e che, rispetto alle donne, lo sentono di più.

Il dolore negli uomini, le conclusioni

L’indagine scientifica ha portato i ricercatori ad affermare che gli appartenenti al sesso maschile non scordano il dolore passato.
Gli esperti hanno sottolineato che a parità di condizioni gli uomini hanno una sopportazione inferiore. Invece, fra le donne è stata registrata la capacità di dimenticare, in parte, la sofferenza e di sentirsi meno stressate nel momento in cui dovevano tornare dove avevano percepito il dolore.
I risultati ottenuti sono particolarmente preziosi nella lotta al dolore cronico e per mettere a punto nuove soluzioni contro la sofferenza.
La scienza, quindi, avrebbe confermato una convinzione molto diffusa sulla minore capacità maschile di sopportare il dolore. E’ convinzione comune e molto diffusa che le donne sappiano affrontare la sofferenza fisica in maniera più adeguata. Probabilmente, ad aiutarle è anche la loro capacità di dimenticare il patimento sofferto.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>