Informativa breve sui cookie

L’asciugatrice perchè acquistarla e come sceglierla

Comment

Casa
697mollette-per-panni (1)

L’asciugatrice è l’elettrodomestico che più di ogni altro può salvarti la vita soprattutto se sei single, hai mille impegni, poco tempo da dedicare alla casa e al bucato e non ami stirare.

 

Perché è la scelta giusta

L’asciugatrice ti permette di risparmiare tempo, ogni volta che fai il bucato, perché si prende cura della tua biancheria lavata. Basta caricare nel cestello tutti gli indumenti, azionarla e in poco tempo tutto sarà asciutto e perfetto per essere riposto nei cassetti. Il bucato è subito asciutto, non solo in estate, anche in inverno quando far asciugare gli abiti lavati velocemente diventa un’impresa impossibile.

L’asciugatrice permette di abbandonare stendino e mollette.

 

Come scegliere tra tanti modelli

Per saper scegliere l’asciugatrice giusta per le tue esigenze devi avere un’idea di quale sia il suo funzionamento. I due sistemi più diffusi di asciugatura di questo elettrodomestico consistono in una pompa di calore oppure in un metodo a condensazione. Il sistema della pompa di calore consiste nell’immissione di aria calda, tramite una ventola, all’interno del cestello. Nei modelli a condensazione l’aria è scaldata tramite una resistenza elettrica.

Le asciugartici che utilizzano la pompa di calore sono quelle che ti permettono di spendere meno in energia elettrica, perché sono a basso consumo.

I modelli che usano un metodo a condensazione sono dotati di un condensatore capace di trasformare l’umidità in acqua che viene poi fatta fuoriuscire dal cestello e immessa in un’apposita vaschetta estraibile per essere svuotata.

Questo tipo di asciugatrice è perfetta per chi pensa di sistemarla in una stanza senza finestre nè aerazione perché non produce vapore e non crea umidità.

Per saper scegliere il modello più adatto alle tue esigenze è bene tu conosca anche, oltre al modo in cui questi elettrodomestici asciugano il bucato, il loro sistema per raccogliere e convogliare l’umidità.

In commercio vi sono asciugartici con scarico ad evacuazione che hanno un tubo che raccoglie l’umidità tolta ai tessuti e la porta all’esterno. In questo caso bisognerà far collegare il tubo ad uno scarico esterno all’abitazione. I modelli che, invece, non hanno nessuno scarico esterno sono dotati di un cassetto di raccolta. É chiaro che questo tipo di asciugatrice è quella più utile e pratica.

Per saper scegliere il modello giusto devi anche pensare dove collocare l’asciugatrice. Le dimensioni di questo elettrodomestico sono simili a quelli di una lavatrice, se non hai molto spazio sappi che in vendita vi sono anche prodotti impilabili e cioè posizionabili sulla lavatrice stessa. Per risparmiare spazio puoi anche scegliere una lavasciuga, così avrai entrambe le funzioni in un solo elettrodomestico.

Se non hai problemi di spazio ma non ami che lavatrice o asciugatrice siano a vista puoi scegliere entrambe ad incasso in un mobile. Altro elemento importantissimo che può esserti utile nella scelta del prodotto giusto è il grado di efficienza energetica. Vi sono 10 classi energetiche: dalla massima che è la A+++ sino alla G che è la classe minima.

Per maggiori informazioni visita questo sito e avrai a disposizione tutti gli elementi per scegliere il prodotto più adatto alle tue esigenze.

Devi sapere, inoltre, che scegliendo un’asciugatrice di classe A+++ magari acquisterai un elettrodomestico più caro ma risparmierai molto in energia elettrica, quindi il rapporto prezzo, qualità ed efficienza energetica ti converrà parecchio.

 

Durata dei clicli e carico

I modelli di asciugatrice più recenti hanno, all’interno del cestello, dei sensori che permettono all’elettrodomestico di ridurre l’umidità, incidendo molto sulla durata di ogni ciclo di asciugatura.

Questo permette anche un notevole risparmio di energia.

I cicli di asciugatura variano a seconda del carico del bucato. In commercio vi sono modelli di asciugatrice che hanno una capacità di carico tra i 6-7 kg e sono perfetti per single o famiglie con pochi componenti, i modelli con capacità di carico di 8-10 kg sono adatti alle famiglie molto numerose. Mediamente un ciclo di asciugatura ha una durata di 90-100 minuti. I cicli si distinguono anche per differenza tra tessuti.

 

Costi e migliori modelli

In commercio vi sono asciugatrici il cui costo varia da 200 sino a 1500 euro. Le asciugatrici più vendute sono quelle di marche come: Candy con capacità di 8-7 Kg di carico, Bosh, Beko, Smeg e Aeg con capacità da 7 a 10 Kg di carico. I costi variano da 239 euro per i modelli Candy, 300-450 € per i modelli di Beko e Bosh, sino a 550-700 € per Smeg e Aeg.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>