Informativa breve sui cookie

Le cozze come pulirle facilmente

Comment

Cucina Curiosità
Le cozze come pulirle facilmente
Le cozze fanno parte della famiglia dei molluschi. Facili da cucinare e versatili, le cozze fresche devono essere pulite prima di procedere con la cottura.<
In commercio si trovano anche già mondate, surgelate oppure cucinate in svariate ricette.

Le cozze, come pulirle

La pulizia delle cozze prevede che, per prima cosa, si controllino singolarmente. Bisogna eliminare le conchiglie aperte o spezzate per una questione di igiene alimentare. Si riempie una bacinella capiente di acqua e si lavano velocemente, in modo da eliminare i residui più evidenti. Le incrostazioni più grandi e consistenti si eliminano con un coltello da cucina.
Aiutandosi con della lana di acciaio, o una paglietta ruvida per lavare i piatti si raschia bene il guscio.
Dopo averle ben risciacquate si passa alla rimozione del bisso, il filamento verde scuro che fuoriesce dalle conchiglie. Per strapparlo è necessario tirarlo con decisione verso la parte più stretta della conchiglia.
Adesso le cozze si possono cucinare. Per una ricetta molto veloce e semplice si possono mettere in una pentola, senza aggiunta di acqua, col coperchio. Dopo pochi minuti si apriranno; quelle che rimangono chiuse non devono essere consumate. L’acqua andrà filtrata più volte in un colino a maglie strette ed usata per servire i molluschi. Il piatto si può completare con un trito di aglio e prezzemolo ed un filo di olio extra vergine d’oliva.

Le cozze, suggerimenti per l’acquisto

Le cozze, perché possano essere messe in commercio, devono essere stabulate. E’ bene leggere l’etichetta nella quale è riportato il luogo di provenienza e la data della raccolta.
Per scegliere le più fresche è consigliabile osservare che siano integre e che il guscio sia lucido. Devono emanare un profumo gradevole e di mare.
Dopo l’acquisto è preferibile pulirle e consumarle, sempre previa cottura. Le conchiglie già aperte o che non si aprono dopo la cottura devono essere eliminate.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>