Informativa breve sui cookie

I film che ogni uomo dovrebbe vedere almeno una volta

Comment

Cinema e libri
I film che ogni uomo dovrebbe vedere almeno una volta

 

Photo by Pxhere 

Il mondo del cinema è costellato di pietre miliari, capolavori assoluti o semplicemente film che per un motivo o per un altro vanno assolutamente visti, a prescindere dal gusto personale. Oggi però ci concentreremo su una categoria in particolare, quei film che ogni uomo dovrebbe guardare almeno una volta nella vita. Spoiler: potreste imbattervi in qualche stereotipo, ma è inevitabile quando si tenta di elencare e analizzare una lista di film all’insegna di un sano “machismo”, qualche combattimento e un tocco di adrenalina.

Training Day (2001)

Un detective alle prime armi viene catapultato nei bassifondi di Los Angeles, dove dovrà fronteggiare un mondo fatto di crimine e corruzione. Il tutto, accompagnato dal suo superiore, un Denzel Washington nel ruolo di un veterano che ne ha già viste tante, forse troppe, e che non si farà alcuno scrupolo a mettere in discussione il concetto di “giusto” e “sbagliato”.

Troy (2004)

Per spiegare perché questo sia uno dei film più “maschili” mai realizzati basterebbe una scena, il celebre scontro tra Achille, interpretato da Brad Pitt, ed Ettore, interpretato da Eric Bana. La battaglia tra i due eroi epici è un cocktail perfetto di orgoglio, eroismo e straordinarie capacità fisiche. Uno scontro tra titani rimasto scolpito nell’immaginario collettivo di gran parte degli spettatori.

I film che ogni uomo dovrebbe vedere almeno una volta

 Photo by Pxhere 

Enter the Dragon – I 3 dell’Operazione Drago (1973)

A questa lista non poteva mancare un lungometraggio con protagonista Bruce Lee, icona assoluta di inizio anni ‘70, nonché uno dei più grandi artisti marziali che il mondo abbia mai conosciuto. Al centro della pellicola un torneo tra i lottatori migliori sulla faccia della terra con scene di azione memorabili che hanno contribuito a rendere Bruce Lee un idolo per adulti e bambini, tanto da aver ispirato anche grandi registi hollywoodiani.

 

Ocean’s 11 (2001)

Non può poi mancare “Ocean’s 11″, remake del classico con protagonista Frank Sinatra nonché uno dei lungometraggi più celebri tra quelli ispirati al mondo del gioco.

Anche in questo caso una battaglia dalle proporzione epiche ha luogo, una battaglia combattuta non con la forza bruta ma con l’astuzia e il carisma, tra George Clooney ed Andy Garcia. E i premi in palio non potrebbero essere più stimolanti: il denaro e l’amore di una donna.

No Country for Old Men – Non è un paese per vecchi (2007)

I fratelli Coen sono da sempre garanzia di storytelling potente e adrenalinico e “No Country for Old Men” non fa eccezione. Protagonista un veterano di guerra, inseguito e braccato per tutta la durata di un film in grado di lasciare senza fiato dall’inizio alla fine.

Moneyball – L’arte di vincere (2001)

Tra le cose che appassionano di più i maschietti c’è senz’altro lo sport. “Moneyball” però non è soltanto uno dei film ispirati al mondo dello sport migliori che esistano. “Moneyball” trascina lo spettatore raccontando una storia apparentemente semplice ma che molti giovani uomini sentono vicina: quella dell’underdog che contro ogni pronostico riesce a conquistare il successo. In questo caso lo sfavorito è un team di baseball che getta il cuore oltre l’ostacolo e rende possibile un’impresa all’apparenza impossibile.

Fight Club (1999)

Un uomo frustrato dal suo banale lavoro, un altro che è l’emblema del successo. In mezzo, un club in grado di raccogliere tutti coloro che sono arrabbiati con la loro vita e vogliono sfogare i loro istinti più profondi. Il capolavoro di David Fincher è un ritratto della società contemporanea e della rabbia che la accompagna, che si annida dentro molti di noi.

The Departed (2006)

Un poliziotto sotto copertura va troppo a fondo nella sua indagine e scatena una reazione a catena fatta di colpi di scena e rivelazioni in linea con lo stile geniale di Martin Scorsese. “The Departed” è un gangster movie moderno, che affronta tematiche delicate e profonde ma lo fa sempre con un tocco di ironia.

Taken – Io vi troverò (2008)

Cosa c’è di più virile di un padre, ex agente segreto che sfida la criminalità organizzata per salvare la figlia. Probabilmente nulla, soprattutto se a interpretarlo è un iconico Liam Neeson che per l’occasione sfoggia anche un repertorio di arti marziali niente male.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>