Informativa breve sui cookie

Category Archives: Casa

Risparmiare sul riscaldamento, come fare

Risparmiare sul riscaldamento è possibile. Esistono alcuni accorgimenti che permettono di risparmiare sul riscaldamento. Ridurre le bollette aiuta non soltanto le nostre finanze ma anche la natura.

Risparmiare sul riscaldamento, come fare

La temperatura all’interno delle abitazioni non deve essere eccessiva. Troppo caldo, così come troppo freddo, influisce negativamente sul sonno e può favorire l’insonnia.
Per migliorare le prestazioni dei caloriferi si possono applicare dei fogli che rifrangano il calore; devono essere posizionati fra l’elemento ed il muro.
Se si possiede un impianto di riscaldamento è fondamentale effettuare i controlli.
La manutenzione è fondamentale per ridurre gli sprechi ed assicurare un’esistenza prolungata degli impianti.
Per mantenere l’ambiente più caldo a lungo spendendo poco l’ideale sono i tappeti. Vanno benissimo in tinello ma anche in camera da letto.
Nelle giornate di bel tempo si può sfruttare il calore del sole per rendere le stanze meno fredde. E’ consigliabile sollevare le tapparelle e scostare le tende dai vetri, così da permettere ai raggi solari di penetrare all’interno.
Avere delle tende, soprattutto se pesanti, è un modo valido per conservare il calore più a lungo.

Risparmiare sul riscaldamento, errori

Aprire le finestre mentre è acceso l’impianto, o la stufa, è uno sbaglio. Il momento migliore per arieggiare la casa è quando il riscaldamento è spento, per esempio al mattino.
Invece, al calare del sole è opportuno chiudere le imposte ed abbassare le tapparelle.
Sistemare lo stenditoio o altro davanti alla stufa o sopra i caloriferi non permette di sfruttare al massimo il loro potenziale.
Gli spifferi che provengono da porte e finestre devono essere eliminati. La soluzione ottimale sarebbe acquistare degli infissi di ultima generazione. In alternativa, si può applicare una schiuma autoadesiva flessibile, facilmente reperibile nei negozi di bricolage.
Un’altra idea è creare dei paraspifferi riutilizzando calze o federe che andranno riempiti con gomma piuma o con scampoli di stoffa.
Published by:

L’asciugatrice perchè acquistarla e come sceglierla

L’asciugatrice è l’elettrodomestico che più di ogni altro può salvarti la vita soprattutto se sei single, hai mille impegni, poco tempo da dedicare alla casa e al bucato e non ami stirare.

 

Perché è la scelta giusta

L’asciugatrice ti permette di risparmiare tempo, ogni volta che fai il bucato, perché si prende cura della tua biancheria lavata. Basta caricare nel cestello tutti gli indumenti, azionarla e in poco tempo tutto sarà asciutto e perfetto per essere riposto nei cassetti. Il bucato è subito asciutto, non solo in estate, anche in inverno quando far asciugare gli abiti lavati velocemente diventa un’impresa impossibile.

Continue reading

Published by:

Come scegliere le tende da sole a Roma; a chi affidarsi?

 

Le tende da sole a Roma possono essere scelte in base a qualsiasi caratteristica. In questa città, infatti, sono presenti case di tutte le tipologie e per questo le tende da sole possono essere utilizzate per riparare dai raggi solari terrazze, giardini o balconi molto esposti. Ovviamente, scegliere quella giusta significherebbe saper bene di che materiale sono realizzate la struttura e la copertura, le quali devono essere entrambe resistenti per riparare al meglio e per reggere il tutto nel migliore dei modi.

In ogni caso, di seguito vedremo come scegliere la migliore tenda da sole in base alle caratteristiche da tenere presente nella fase che precede l’acquisto, in modo da rendere la scelta più semplice.

Caratteristiche da tenere presente

Innanzitutto è opportuno specificare che la funzione principale di una tenda da sole è quella di creare delle piccole zone d’ombra in modo da renderle piacevoli e fresche e di sfruttare anche l’esterno durante le calde giornate d’estate. Ovviamente, la loro funzione può essere intesa anche come decorativa, costituendo nell’insieme un elemento aggiuntivo alla facciata dell’edificio. Molte volte, infatti, si tiene conto anche dell’aspetto esteriore della tenda, oltre che della sua efficienza, costituendo un importante arredo giardino.

Dunque, per cominciare è importante scegliere il tipo di tessuto. In genere, i tessuti artificiali o in acrilico tendono a resistere maggiormente agli strappi e agli scolorimenti dovuti all’esposizione continua al sole e alle intemperie. Per gli stessi scopi, in aggiunta, è possibile scegliere il pvc che presenta le stesse proprietà.

Inoltre, lo stesso criterio deve valere anche per la scelta del materiale che andrà a comporre la struttura della tenda. Quest’ultima, infatti, è sempre esposta agli agenti atmosferici e per questo i materiali devono essere particolarmente resistenti e trattati proprio per rispondere a queste esigenze.

I materiali tra cui scegliere comprendono il pvc, l’alluminio e il legno, materiale più duro per eccellenza.

Il cassonetto, invece, dove viene avvolta la tenda quando chiusa, può anche essere realizzato in metallo, il quale deve essere anch’esso opportunamente trattato per evitare eventuali problemi di ruggine.

Infine, l’ultima caratteristica da scegliere riguarda la tipologia stessa di tenda da sole. Sul mercato, infatti, esistono le tende a bracci, quelle più utilizzate per i balconi, che offrono più che altro una protezione superiore, essendo fissate a muro o a soffitto.

Inoltre, vi sono le tende a caduta, anch’esse molto utilizzate per i balconi, che scendono in verticale lungo la posizione in cui sono installate, offrendo una protezione frontale e laterale.

L’ultima tipologia comprende le tende a pergolato, utilizzate soprattutto per coprire zone di grandi dimensioni come terrazzi e giardini. I pergolati sono costituiti da strutture fisse che vengono ancorate a terra o a parete, permettendo alle strisce di telo di passare tra le travi.

 

Published by: