Informativa breve sui cookie

Frigorifero perfetto: pulizia e ordine in cucina

Comment

Cucina

Il frigorifero deve essere sempre pulito ed in ordine. E’ importante che venga periodicamente staccato dalla presa di corrente, sbrinato e lavato; inoltre, ogni settimana dobbiamo procedere verificando la data di scadenza dei singoli alimenti. Prestiamo particolare attenzione alla scadenza delle uova, alle bottiglie di passata di pomodoro e ai barattoli di prodotti sott’olio; per evitare problemi non teniamoli troppo a lungo aperti e, se dovessimo notare delle alterazioni, meglio buttare tutto.

Per pulire il frigorifero procuriamoci una bacinella, una spugnetta pulita, del detersivo igienizzante per superfici dure, un panno per asciugare e dei guanti di plastica. Spostiamo gli alimenti, stacchiamo le griglie e togliamo le vaschette. Laviamole con cura utilizzando il disinfettante, sciacquiamole e facciamole scolare nel lavandino. Riempiamo la bacinella di acqua tiepida, versiamo poco detersivo e immergiamo la spugnetta; iniziamo a pulire le pareti, senza tralasciare gli angoli. Puliamo sempre dall’alto verso il basso; ricordiamoci di non mettere sotto l’acqua bollente il vetro che ricopre i ripiani della frutta; è meglio aspettare e poi lavarlo con acqua tiepida ed igienizzante.

Cambiamo frequentemente l’acqua, poi con il panno asciughiamo. Rimontiamo le griglie e le vaschette e sistemiamo i cibi, dopo aver eliminato quelli scaduti.

Per prevenire ed assorbire i cattivi odori, bisogna seguire qualche semplice consiglio: tutti gli alimenti devono essere all’interno di contenitori chiusi, non lasciamo marcire limoni o vegetali, non mettiamo all’interno dei piatti che non siano ricoperti con carta stagnola o pellicola. Se il cattivo odore rimanesse anche dopo la pulizia, possiamo sistemare un barattolino con del bicarbonato; lasciamolo aperto in un angolo del frigorifero e presto tornerà ad essere profumato.

Per pulire il freezer, qualora avessimo delle scorte dobbiamo organizzarci con una borsa frigorifero portatile e con i “ghiaccioli”. Stacchiamo la spina dalla corrente elettrica e spostiamo tutti i cibi nella borsa frigorifero. Aspettiamo che il freezer inizi a scongelarsi e, aiutandoci con una paletta che generalmente viene data in dotazione con l’elettrodomestico, rimuoviamo il ghiaccio. Per evitare di sporcare troppo, sistemiamo vicino al frigorifero una vecchia maglietta che poi butteremo. Una volta che il freezer è libero dalla brina, laviamolo seguendo la stessa tecnica del frigorifero; asciughiamolo e sistemiamo nuovamente i cibi. Non conserviamo troppo a lungo gli alimenti, infatti esiste per ogni cibo un tetto massimo di mesi da non superare; buttiamo le pietanze meno fresche, sistemiamo le restanti e attacchiamo la spina.

Ora, prepariamo dell’acqua tiepida pulita aggiungiamo del detersivo per superfici dure e passiamo a pulire l’esterno; utilizziamo una spugnetta pulita e procediamo dall’alto verso il basso. Se dovessimo trovare delle macchie, proviamo, con cautela, a sfregarle con la spugnetta ruvida; non trascuriamo la parte inferiore e i lati. Asciughiamo con un panno pulito e verifichiamo se la vaschetta che si trova nel retro del nostro elettrodomestico è da svuotare; questa vaschetta non è presente in tutti i frigoriferi. Rimuoviamo con cautela la vaschetta, laviamola con acqua tiepida e detersivo; facciamola asciugare e rimontiamola.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>