Informativa breve sui cookie

Perdere una taglia con la dieta dello yogurt

Comment

corpo
images

Se anche voi non entrate più nei pantaloni invernali o volete dimagrire in vista degli inviti per il ponte di Ogni Santi potete provare la dieta dello yogurt.

Questo regime ipocalorico prevede che lo yogurt sia consumato in sostituzione di cibi più calorici come i dolci o le merendine. La dieta dello yogurt, che dura soltanto una settimana, è ideale per perdere circa una taglia, sgonfiarsi e combattere la stipsi.

Lo yogurt deve essere bianco, quindi senza zuccheri aggiunti, e magro cioè con massimo 0.1% e può essere facilmente acquistato al supermercato oppure preparato a casa.


Al mattino prima di colazione si bene un bicchiere di acqua tiepida e poco dopo si consuma uno yogurt bianco magro con una porzione di muesli o cereali integrali e una manciata di frutta secca.

A metà mattina va benissimo uno yogurt bianco e magro mentre a pranzo si può scegliere fra riso e pasta da condire in modo leggero: per esempio con dei pomodori freschi, del tonno al naturale o un sugo semplice. Per completare verdure cotte e crude poco condite. A merenda va benissimo un frutto, per esempio una mela, oppure un centrifugato senza zuccheri aggiunti; per la cena si consiglia di alternare carne, pesce e uova sempre accompagnati da un’insalata, da verdure cotte e un piccolo panino. In un giorno non bisognerebbe consumare più di due cucchiaini di olio extra vergine d’oliva.

Per una settimana bisogna tralasciare gli alcolici, le bevande gassate e i superalcolici; ogni giorno è consigliato almeno un litro e mezzo di acqua naturale alla quale si possono aggiungere tisane e succhi senza zucchero.

La dieta dello yogurt non è indicata a chi soffre di intolleranze, allergie o altre malattie; non deve essere prolungata nel tempo e prima di iniziarla è necessario chiedere un parere medico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>