Informativa breve sui cookie

Dall’ufficio alla casa, ecco le superfici più sporche

Comment

Curiosità
Il colloquio di lavoro le scelte vincenti per superarlo

Vi sono degli oggetti e delle parti della nostra casa che puliamo molto di rado o addirittura mai. E’ proprio qui che si annidano germi e batteri responsabili di infezioni e malattie varie.

Per difenderci dalla loro azione dobbiamo modificare le nostre abitudini igieniche imparando, per esempio, a disinfettare periodicamente, il nostro mazzo di chiavi e gli asciugamani.

A casa dovremmo pulire con più frequenza il piatto doccia o la vasca, utilizzando prodotti igienizzanti perché l’ambiente caldo umido favorisce la proliferazione di germi potenzialmente pericolosi. Non dimentichiamo di pulire le chiavi, di lavarci le mani dopo averle toccate e di non posarle sul tavolo della cucina. Periodicamente disinfettiamo gli interruttori e le maniglie, soprattutto di bagno e cucina, e non trascuriamo il telefono sia fisso che cellulare.

I pericoli vengono dai corrimano e dai sedili dei mezzi di trasporto pubblici; onde evitare pericolose contaminazioni non poggiate la nuca sul poggiatesta e appena possibile lavate le mani con sapone ed acqua calda.


In ufficio pulite la vostra scrivania ed il pc, in particolare la tastiera, perché qui si annidano tantissimi batteri che dalle mani possono poi passare alla bocca e ad altri parti sensibili del corpo.

Prestate attenzione ad altri strumenti per la pulizia come bacinelle e lavatrici che possono trasformarsi in luogo prediletto per la proliferazione di germi.

Periodicamente è bene disinfettare la lavatrice, le spugnette ed i vari catini; questa regola è particolarmente valida quando si ha a che fare con oggetti adoperati da altri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>