Informativa breve sui cookie

Lo stashing E’ amore o nasconde altro?

Comment

Curiosità
foto ele's

Lo stashing è il nuovo modo di vivere il rapporto di coppia. Molto diffuso in tutto il mondo lo stashing prevede che il partner venga nascosto e tenuto lontano da amici e parenti.

Si tratta di un fenomeno potenzialmente dannoso per i sentimenti e che, alla lunga, può portare alla rottura definitiva.

 

Lo stashing è amore?

Il termine, che arriva dalla verbo inglese “stash”, ossia nascosto, si esplica con il non far conoscere agli altri la persona amata. In caso di stashing il partner non viene presentato in famiglia e agli amici e non compare sui social.

E’ certamente un atteggiamento che porta ad escludere l’altro dalla propria vita come se esistesse soltanto per alcuni momenti. Chi lo subisce è praticamente invisibile al resto del mondo e viene escluso dall’esistenza dell’altro.

Lo stashing si può facilmente confondere con altri atteggiamenti dettati dall’insicurezza o dalla timidezza. E’ probabile infatti che nei periodi immediatamente successivi alla nascita di una relazione si vada cauti e si eviti di diffondere la notizia. Col passare del tempo però viene naturale rendere ufficiale il sentimento inserendo il partner nel contesto sociale nel quale si vive. Se questo non avviene o se deliberatamente lo si nasconde si è davanti ad un caso di stashing.

Il fenomeno può portare alla fine della storia d’amore perché il partner che viene occultato si sente messo da parte e sminuito ma anche poco amato. Inoltre, questo atteggiamento potrebbe essere letto come il desiderio di non rendere nota la relazione per una lunga serie di motivazioni. Alla base dello stashing, oltre al desiderio di omologarsi ad una tendenza internazionale, vi è il desiderio di mantenere al massimo la propria indipendenza. Per alcuni è il modo perfetto per continuare ad avere una vita parallela libera e senza vincoli sentimentali. Infatti, praticando lo stashing intrecciare più legami sentimentali è piuttosto facile.

Inoltre, potrebbe nascondere la voglia di non avere una storia seria ma, soltanto, un’avventura senza importanza.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>