Informativa breve sui cookie

Pasqua, come scegliere le uova di cioccolato e come decorare casa

Comment

Curiosità varie
Pasqua, come scegliere le uova di cioccolato e come decorare casa
Pasqua coincide con la l’arrivo della primavera. Il regalo di Pasqua più amato dai bambini è l’uovo di cioccolato, al latte o al fondente.

A causa dell’emergenza coronavirus i festeggiamenti pasquali saranno certamente molto diversi dal solito.

Pasqua, come scegliere le uova di cioccolato

L’uovo è uno dei simboli pasquali per eccellenza. Rappresenta l’infinito, la vita e la resurrezione. Al momento dell’acquisto è bene considerare con attenzione l’etichetta ed, in particolare, la percentuale di cioccolato. I valori più elevati sono sinonimo di qualità e quindi di un prodotto dal sapore più intenso e gradevole. E’ importante ricordare che gli ingredienti sono riportati in ordine decrescente: il primo è in quantità maggiori rispetto al secondo.
Se si desidera personalizzare l’uovo ed inserirvi una sorpresa speciale l’ideale sono le uova artigianali, facilmente acquistabili in pasticceria e in panetteria.

Pasqua,  come addobbare la casa

Per ricreare la giusta atmosfera pasquale via libera ai colori. Sui mobili si possono disporre pulcini e coniglietti di tessuto, ovetti di cioccolato ed altri piccoli oggetti. Molto scenografico è l’albero di Pasqua, importato dai Paesi del Nord Europa. Si prepara mettendo in un vaso dei rami germogliati da decorare con piume, nastri ed altri accessori.
Un tocco speciale arriva dalle piante che si possono disporre sia in balcone che all’interno. Tulipani, narcisi e fresie ma anche gladioli e rose si possono disporre in vaschette o vasi anche di riciclo.
Un’attività divertente, che si può svolgere anche con i bambini, è colorare le uova in maniera casalinga. I coloranti si ottengono mettendo a bollire acqua e caffè, per il marrone, acqua e spinaci, per il verde, acqua e curcuma, per l’arancione. Le uova possono essere rassodate e poi immerse per qualche ora nella soluzione colorata. In alternativa si possono prima svuotare, praticando un forellino, e poi colorare. I tuorli e gli albumi recuperati si possono usare per frittate, frittelle, torte salate e dolci.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>