Informativa breve sui cookie

Sicurezza nel fai da te Consigli pratici

Comment

Curiosità
Sicurezza nel fai da te Consigli pratici

 

Fare da soli certi lavori per casa, il giardino, o altro, oltre a dare soddisfazione di averli fatti in proprio, ci aiutano a risparmiare sui costi; prima di tutto, però, occorre lavorare in sicurezza e con criterio.

Sicurezza nel fai da te

Sottovalutare soprattutto la sicurezza nei lavori fai da te, è un grave errore. Il lavorare per hobby, non differisce da un lavoro eseguito in maniera professionale e i rischi sono sempre presenti. Questo specialmente se non si ha la padronanza delle attrezzature e non se ne conoscono i potenziali rischi. E’ importantissimo utilizzare sempre degli ausili di protezione personale specifici per ogni tipo di lavoro che andremo a svolgere.

Il risparmiare sui materiali per la sicurezza personale è un errore da non commettere. Esempio: l’uso di guanti specifici per ogni tipo di lavoro non ha solo lo scopo di non far sporcare le mani. I guanti proteggono da eventuali rischi di taglio o di sostanze chimiche. Si devono usare gli occhiali protettivi, mentre si smerigliano metalli, o si usa un decespugliatore per giardino. Queste attrezzature da lavoro vengono chiamati Dispositivi di Protezione Individuale (D.P.I.)

Tempo libero al sicuro

La sicurezza nel Fai da Te è il modo corretto che ci permette di non sopravvalutare i nostri mezzi, di avere consapevolezza dei rischi, permettendoci di adottare le misure necessarie per limitarne l’accadimento.

Ecco una dotazione base per un amante del fai da te:

  • Guanti protettivi di materiale sintetico o di robusta pelle per diverse tipologie di utilizzo: dalla lavorazione di metalli, ai lavori di giardinaggio, oppure per il maneggio di sostanze chimiche.
  • Occhiali a mascherina per riparare gli occhi da schegge di pietre, legno e dalla polvere.
  • Casco da cantiere, da indossare sempre quando si lavora in presenza di carichi sospesi, o si potano rami degli alberi del giardino.
  • Mascherine antipolvere con filtri, o usa e getta, per proteggere le prime vie respiratorie dall’inalazione di polveri più o meno.
  • Scarpe rinforzate con punta in acciaio, antiscivolo e dielettriche che proteggono il piede dalla caduta accidentale di materiali pesanti, superfici sdrucciolevoli e contatti elettrici accidentali.

Chiaramente ci sono altre tipologie di lavoro che necessitano di eventuali altri dispositivi di protezione individuale.

Nessuno può negare che l’attrezzatura buona ha un costo. Ma se si pensa che basta una piccola distrazione per infortunarsi, a volte anche gravemente, perché lesinare nell’acquistarla?

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>