Informativa breve sui cookie

La stanchezza primaverile, i sintomi ed i consigli per sconfiggerla

Comment

corpo Curiosità
La stanchezza primaverile, i sintomi ed i consigli per sconfiggerla
La stanchezza primaverile si manifesta con stanchezza, debolezza e sonnolenza. Per combattere la stanchezza primaverile è bene seguire un’alimentazione sana ed assicurarsi un buon riposo notturno.

L’aumento delle ore di luce ed i primi caldi possono favorire l’insorgenza di uno stato generalizzato di malessere.

La stanchezza primaverile

La stanchezza primaverile si manifesta, generalmente, con sonnolenza, stanchezza, difficoltà di concentrazione e nervosismo. E’ possibile accusare spossatezza e uno stato di prostrazione fisica e mentale.
Si tratta di sintomi passeggeri che si risolvono nel corso di qualche settimana. Bisogna ricordare che è sempre necessario rivolgersi al medico se il malessere dovesse peggiorare o protrarsi nel tempo.
Il mal di primavera è causato da una serie di fenomeni, primo fra tutti l’aumento delle ore di luce. Le giornate si allungano, sfasando il ritmo tipico dell’inverno. Si fa più movimento e si alterano i cicli adottati durante la stagione fredda.
A ciò si aggiunge l’arrivo dei primi caldi che possono favorire l’abbassamento della pressione arteriosa.  Si possono accusare anche allergie, causate dalle fioriture.

Rimedi naturali

Per contrastare il mal di primavera si possono scegliere dei rimedi naturali. Il primo consiglio è assicurarsi un numero sufficiente di ore di sonno. Dormire aiuta a ricaricare le energie, a sentirsi più attivi e meno nervosi.
Dopo aver eseguito una visita medico-sportiva si può iniziare a svolgere attività fisica. Muoversi, oltre a contrastare l’insorgenza di numerose patologie, migliora il tono dell’umore. Lo sport, soprattutto all’aria aperta, contribuisce a combattere la spossatezza e la stanchezza.
L’alimentazione deve essere varia e a base di ingredienti di stagione. La frutta e la verdura apportano acqua, fibre, minerali e vitamine.
Inoltre, è importante idratarsi correttamente bevendo circa un litro e mezzo di acqua naturale al giorno. Per non sentirsi stanchi, soprattutto, dopo i pasti è meglio non eccedere con le pietanze molto condite ed elaborate.
Il mal di primavera si può contrastare anche con rimedi naturali come la pappa reale ed il ginseng.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>